Scossa in casa Ferrari. Cambio al vertice della gestione sportiva.

E’ rivoluzione in casa Ferrari a due mesi dall’inizio del Mondiale di Formula 1, che scatterà nel weekend del 17-19 marzo a Melbourne in Australia. Come anticipato dalla Gazzetta dello Sport, cambio al vertice della gestione sportiva: addio al team principal Maurizio Arrivabene, cui non è stato rinnovato il contratto: sarà sostituito dal direttore tecnico della ‘Rossa’ Mattia Binotto, 49 anni, cresciuto a Maranello (è arrivato nel 1995).


Tra Arrivabene e Binotto, come riferisce la Gazzetta, la convivenza era diventata complicata, tanto che quello che fino all’anno scorso era stato dt aveva pensato di lasciare. L’ex numero uno del marketing di Philip Morris si congeda con 14 vittorie (13 di Vettel e una di Raikkonen). Tre secondi posti della Ferrari nella classifica costruttori e secondo posto di Vettel nella classifica piloti del 2017-2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.