Caos a Napoli: i giocatori abbandonano il ritiro senza permesso

Nel postpartita il Napoli – un po’ a sorpresa – ha varato il silenzio stampa, nonostante gli obblighi Uefa. Davanti alle telecamere e in conferenza erano previste le presenze di Carlo Ancelotti e Fernando Llorente.

Nessuno di loro, però, si è presentato per una precisa scelta societaria.Non solo, dopo la partita, i giocatori sono tornati ognuno nella propria abitazione in maniera autonoma e senza salire sul pullman diretto a Castelvolturno. Il Napoli era in ritiro, varato dalla società fino a domenica (anche se non condiviso da Ancelotti). La ricostruzione fornita da ‘Sky Sport’, inoltre, spiega che i calciatori azzurri hanno chiesto alla dirigenza di interrompere il ritiro per tornare a casa. Una richiesta respinta fermamente, ma che ha contribuito a scaldare gli animi: all’interno dello spogliatoio ci sarebbe stato anche uno scambio di vedute tra alcuni senatori. “Il ritiro va avanti”, la replica della società ai calciatori. Un ordine che però non è stato rispettato dai giocatori del Napoli, che hanno deciso di ‘disobbedire’, interrompere autonomamente il ritiro e tornare ognuno a casa propria. Un ammutinamento in piena regola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.